Ominide 2487 punti

Leonardo Da Vinci -La Gioconda

Il mistero che circonda l'identità della persona raffigurata ha contribuito ad aumentare nei secoli la fama di questo celeberrimo ritratto, noto anche come Monna Lisa. La tradizione vuole che si tratti di Lisa Gherardini, moglie del banchiere fiorentino Francesco del Giocondo (da qui il nome Gioconda); recentemente altri critici l'hanno identificata come Isabella Gualandi, una gentildonna napoletana, favorita da Giuliano de' Medici, fratello di Lorenzo.
Due sono gli aspetti da mettere in rilievo: l'indecifrabile espressione della protagonista e il misterioso paesaggio roccioso che s'intravede sullo sfondo, oltre il parapetto. Ogni dettaglio del dipinto non è racchiuso da un segno netto e marcato ma appare soffuso, quasi sfocato: è la tecnica dello sfumato che, attraverso delicati passaggi luminosi, accorda ogni parte del dipinto. Osserviamo ad esempio come Leonardo abbia nascosto nell'ombra i lati della bocca e gli angoli degli occhi della donna, ritenendo impossibile stabilire con sicurezza la vera espressione del volto.

I contorni sfumati di Monna Lisa fondono la figura con il paesaggio alle sue spalle, come a creare una corrispondenza tra mondo interiore e mondo esteriore. Leonardo abbandona l'usanza fiorentina di segnare le figure con una netta linea di contorno. Servendosi dello sfumato, il pittore cerca di rendere l'impalpabile variare delle fonti luminose lasciando alle forme un margine di indeterminatezza. Attraverso questa tecnica, Leonardo trasferisce sul dipinto un fenomeno visivo che viene definito "prospettiva aerea" quando noi guardiamo un paesaggio ne percepiamo la profondità anche grazie al fatto che le cose ci appaiono più annebbiate e dai colori via via più tenui quanto più sono lontane del nostro punto di osservazione.
DATA: 1503-1506
TECNICA: Olio su tavola
DIMENSIONI: 77x53 cm
COLLOCAZIONE: Parigi, Musèe du Louvre

Hai bisogno di aiuto in Educazione Artistica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email