Ominide 2487 punti

I Macchiaioli

A Firenze, coinvolta nelle vicende risorgimentali, si afferma verso la metà dell'Ottocento il movimento dei macchiaioli, che intende superare la pittura accademica, giudicata fredda e priva di vita. Anche i macchiaioli vogliono rappresentare in pittura la realtà e i movimenti di vita quotidiana come i Realisti. Nei loro dipinti il soggetto è costruito unicamente per mezzo del colore, disteso attraverso larghe e intese pennellate piatte, simili a macchie colorate. Fra i numerosi artisti che fanno parte del movimento ricordiamo, per l'intensità delle loro opere, i pittori Giovanni Fattori (In vedetta 1872), Silvestro Lega (Una visita 1868) e Raffaello Sernesi (Tetti al sole 1861).

Hai bisogno di aiuto in Educazione Artistica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email