Ominide 2487 punti

Gli Etruschi, abili architetti

Gli Etruschi sono stati straordinari ingegneri e hanno usato in modo pionieristico l'arco in architettura. In genere le loro costruzioni sono semplici, nella forma e nei materiali: privilegiano l'impegno di materie prime quali mattoni crudi, legno e terracotta, deperibili nel tempo.
La rapida conquista delle città etrusche da parte dei Romani non ha permesso che giungessero a noi opere originali.
L'età etrusca è fortemente influenzata da quella greca e, a sua volta, influenzerà fortemente quella romana. E' strettamente legata alla divinazione, alla religione e in particolare al culto dei defunti, seppelliti in vaste necropoli. Le tombe sotterranee imitano le abitazioni dei vivi. Qui sono deposte le urne cinerarie oppure i sarcofagi, che contengono le spoglie dei defunti. Quasi tutta la produzione artista etrusca giunta a noi proviene dalle necropoli.

Le principali testimonianze della pittura e della scultura etrusche provengono dalle tombe, dove sono raffigurati momenti della vita del defunto. Nella pittura queste scene sono trattate in modo estremamente vivace e le figure appaiono delineate da una netta linea di contorno. Nella scultura i ritratti sono riprodotti in modo realistico e imitano le espressioni e i gesti della vita quotidiana. Gli artisti usano sopratutto la pietra, la terracotta e il bronzo.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Artistica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email