Ominide 1660 punti

Jacques-Louis David

Jacques-Louis David nasce in una famiglia, appartenente alla piccola borghesia parigina, che non lo ostacola nella sua decisione di diventare pittore; il gusto per la decorazione rococò, diffuso a quel tempo, assicurava infatti una buona quantità di lavoro ad artigiani ed artisti.
Nel 1755 si reca a Roma, dove studia in maniera approfondita l'arte classica; il soggiorno romano rappresenta una svolta decisiva nella sua formazione artistica. Egli rimane affascinato anche da Rubens e dai coloristi veneti per la densità e la brillantezza dei colori delle loro opere e da Caravaggio, di cui ammira soprattutto l'uso drammatico della luce. Osservando le opere riprodotte, tutte posteriori al 1755, è facile riconoscere le tracce di tale fascino.
David è un artista partecipe ai grandi avvenimenti politici che sconvolgono la Francia a cavallo tra i secolo XVIII e XIX: aderisce esplicitamente alla Rivoluzione e si accende di entusiasmo per l'avventura napoleonica, divenendo pittore ufficiale dell'Impero.

La passione politica e la ricerca della perfezione classica sono all'origine di opere in cui la bellezza diventa espressione di valori morali sentiti importanti per la vita del popolo. Nel grande dipinto storico che rappresenta Bruto mentre aspetta i corpi dei figli, David esprime in modo teatrale il dramma vissuto dai protagonisti dell'episodio appartenente alla storia della Roma repubblicana in omaggio al mondo classico di cui è profondo ammiratore. La pittura è nitida, le figure sono ben fornite dal chiaro, i colori vibrano con la luce.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Artistica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email