Habilis 2507 punti

Usufrutto

I diritti reali attribuiscono al titolare del diritto la disponibilità immediata e diretta della cosa. La cosa può essere di due tipi: propria e di proprietà altrui. La prima riguarda il diritto di proprietà o il diritto di multiproprietà. La seconda riguarda il diritto di usufrutto, d’uso, di superficie, di abitazione, l’enfiteusi e le servitù prediali.

L’usufrutto coinvolge due soggetti:
- L’usufruttuario (colui che utilizza la cosa);
- Il nudo proprietario (colui che possiede la cosa, ma che è stato spogliato dal diritto di godere della cosa).

L’usufrutto può essere istituito a favore di:
- Persona fisica: può durare fino alla morte dell’usufruttuario (non è ereditabile);
- Persona giuridica: può durare al massimo 30 anni.

L’usufrutto nasce:

- Per volontà dell’uomo: contratto e testamento, ovvero l'usufrutto volontario;
- Per legge: usufrutto legale;
- Per usucapione (esercizio continuativo per 20 anni).

L’usufrutto termina:
- Per morte dell’usufruttuario;
- Per confusione: il proprietario e l’usufruttuario diventano un soggetto unico;
- Per prescrizione: è terminato il tempo;
- Per abuso dell’usufruttuario;
- Per totale perimento della cosa.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email