Ominide 6600 punti

Tipi di beni

Proviamo a proporre una classificazione giuridica dei beni.
Secondo la sostanza, possiamo distinguere tra:

• beni materiali, cioé tutti quelli che possono essere percepiti con i nostri sensi o tramite strumenti (tutti gli oggetti concreti, come un tavolo, un vestito, ma anche l'energia elettrica);
• beni immateriali, cioé che non hanno materialità corporea, non possono essere percepiti direttamente con i nostri sensi, ma solo attraverso l'intelligenza. Ne sono esempi i diritti e le opere dell'ingegno.

Secondo le modalità di trasferimento, distinguiamo tra:
• beni immobili, cioé tutti quelli che sono incorporati naturalmente o artificialmente al suolo, che non é possibile spostare senza provocare un cambiamento notevole della loro struttura o destinazione (per esempio edifici, alberi ecc.);
• beni mobili, cioé tutti quelli che non sono considerati beni immobili;

• beni mobili registrati, come le navi, gli aerei e gli autoveicoli, di cui si tiene un elenco su appositi registri.

Secondo l'uso cui sono destinati si hanno:
• beni fungibili, individuati solo sulla base della categoria cui appartengono, ma che possono essere sostituiti l'uno cn l'altro (per esempio, prodotti alimentari e agricoli, prodotti industriali in serie, denaro);
• beni infungibili, quelli esistenti in un esemplare unico, come un quadro o una statua.

Secondo il soggetto a cui appartengono distinguiamo tra:
• beni privati, che appartengono a soggetti privati, sia persone fisiche sia persone giuridiche;
• beni pubblici, che appartengono a soggetti pubblici, come lo Stato. In particolare tra i beni pubblici possiamo distinguere fra beni demaniali, che sono pubblici per la loro stessa natura e non possono essere trasferiti a privati (spiagge, laghi, fiumi ecc.), e beni patrimoniali, che sono pubblici solo se appartengono allo Stato o a enti pubblici e possono essere trasferibili.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email