Il contenuto della situazione finanziaria

Con il termine situazione finanziaria, si individua la composizione delle attività e delle passività dell’azienda, nonché la correlazione esistente tra le caratteristiche degli impieghi e le caratteristiche delle fonti.
A tale proposito, la classificazione delle attività e delle passività dello stato patrimoniale deve essere effettuata in chiave eminentemente finanziaria e non secondo la qualificazione giuridica dei beni e dei diritti.
Per facilitare la rappresentazione della situazione finanziaria è previsto l’obbligo di creare significativi gruppi di voci e di fornire altre utili indicazioni.
Così ad esempio:
- le attività devono essere suddivise in immobilizzazioni e attivo circolante;
- i crediti e i debiti devono essere indicati secondo la loro scadenza indicando separatamente per ciascuno l’importo esigibile oltre l’esercizio successivo;
- gli acconti versati a fornitori devono essere indicati tra le immobilizzazioni;
- i titoli destinati ad essere mantenuti nel patrimonio aziendale devono essere indicati tra le immobilizzazioni finanziarie;
- i titoli detenuti per esigenze di cassa devono essere indicati nell’attivo circolante tra le attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni.

Il sistema degli investimenti ed il sistema delle fonti di finanziamento, considerati unitariamente, danno vita alla situazione della struttura finanziaria aziendale.

Registrati via email