Aleksej di Aleksej
Mito 20002 punti

Regioni economiche

La regione economica,considera non solo le relazioni verticali, ma anche le relazioni orizzontali, perciò bisogna distinguere tra:
1) regioni formali: dette anche omogenee o uniformi; sono individuate in base ad attributi( es. coltura del riso) e vengono chiamate omogenee in quanto ciò che le identifica e le differenzia dalle regioni circostanti è appunto l’omogeneità interna di uno o più attributi caratterizzanti. ad esempio una regione industriale risicola.
2) regioni funzionali: sono individuate in base a relazioni orizzontali. Esse non vengono identificate per il fatto che i luoghi che le compongono presentano gli stessi attributi, m a per il fatto che essi sono tra loro connessi da relazioni spaziali ( scambi, flussi, ecc); esempio lampante di regione funzionale è l’hinterland di un porto. Le forme più semplici di regioni funzionali sono quelle monocentriche, in cui le relazioni spaziali ed i flussi fanno capo ad un unico centro principale,e quelle policentriche, in cui ogni località è specializzata in funzioni particolari ed è perciò connessa alle altre attraverso relazioni di complementarietà.

3) regioni complesse: una regione formale che si colleghi ad una funzionale (o viceversa) forma una regione complessa. Ad esempio la conurbazione nord-atlantica degli Stati Uniti è una regione formale se si considerano le industrie, è una regione funzionale se si considerano le interazioni che esistono tra le singole città, i porti, gli aeroporti ed è una regione complessa se si esaminano insieme tutte queste caratteristiche
4) regione piano o programma: un particolare tipo di regione complessa è la regione programma che corrisponde all’ambito territoriale entro cui si svolgono interventi programmati; in essa non sono presenti caratteri unitari che la rendono omogenea e distinguibile dal resto del territorio, tuttavia esiste un progetto per crearli con opportuni interventi per raggiungere scopi predeterminati. Un esempio sono le relazioni spaziali in Piemonte Le regioni piano possono corrispondere a regioni economiche ( formali o funzionali) già esistenti o possono invece essere spazi da organizzare territorialmente in modo da trasformarli col tempo in vere e proprie regioni economiche. Queste potranno essere prevalentemente di tipo omogeneo, come avviene nella pianificazione agricola, o con prevalenti caratteri funzionali come avviene per la pianificazione industriale e urbana.

Registrati via email