vero_89 di vero_89
Ominide 447 punti

Reddito - Tipologie

Reddito d'Impresa
Interviene nel capitale d'impresa in un determinato periodo di tempo per effetto della gestione d'impresa.
Il reddito d'impresa è utile per controllare i risultati ottenuti in relazione all'attività svolta in passato e programmare in modo efficace l'attività da svolgere in futuro.
È direttamente connesso alla gestione d'impresa ed alla sua produzione economica.
La determinazione del reddito d'impresa tiene conto del fattore produttivo lavoro, rilevando il costo sostenuto dall'impresa per la sua remunerazione periodica.
Di solito è sempre riferito ad un periodo di tempo:
- se riferito a periodi parziali: reddito d'esercizio
- se riferito all'intera vita dell'impresa: reddito totale.

Reddito Totale
E' riferito ad aziende che stanno per chiudere.
Dove è possibile determinare in modo oggettivo e certo il risultato economico riferito alla loro intera vita.

Ci sono varie procedure e metodi di determinazioni del reddito totale che sono:
procedura sintetica o patrimoniale
procedura analitica, che comprende il metodo reddituale e il metodo finanziario.
Procedura sintetica: calcola il reddito totale come differenza tra il capitale finale di liquidazione e il capitale iniziale di costituzione.
Il risultato rappresenta il reddito totale in assenza di modifiche intervenute sul capitale, per aumenti o riduzioni non connessi alla gestione d'impresa.
Procedura analitica:
- metodo reddituale: determina il reddito totale dalla differenza tra i ricavi totali realizzati ed i costi totali sostenuti nell'intero ciclo di vita dell'azienda; quelli dalla costituzione alla liquidazione;
- metodo finanziario: determina il reddito totale tenendo conto dei flussi finanziari intervenuti durante tutta la vita dell'impresa. Si ricava dalla differenza tra le entrate totali e le uscite totali di mezzi monetari, con esclusione dell'entrata iniziale per apporto del capitale, delle entrate per aumenti di capitale a pagamento.
Tutte le metodologie coincidono allo stesso valore del reddito totale d'impresa.
Se si considera l'intera vita dell'impresa, i costi e i ricavi, coincidono con le entrate e le uscite; ed ha corrispondenti riflessi sotto il profilo patrimoniale (capitale di liquidazione, capitale di costituzione).
Il reddito totale può essere:
- una perdita totale, se i costi totali superano i ricavi totali
- un utile totale, se i ricavi totali superano i costi totali
- reddito nullo, se i valori coincidono.
Il reddito totale si riferisce ad imprese non più operative; non serve per le decisioni da assumere in futuro ma solo a scopo di controllo di attività svolte in passato e ormai cessate.

Reddito D'Esercizio
Reddito: è il risultato economico d'impresa relativo ad un periodo amministrativo.
Esercizio: è l'insieme dei valori che derivano dal sistema degli accadimenti d'impresa attribuibili al periodo amministrativo per la determinazione dei risultati economici.
Il reddito d'esercizio è il risultato economico d'impresa relativo ad un periodo amministrativo.
Questo periodo ha una durata annuale, coincide con l'anno solare, inizia il 1 gennaio e termina il31 dicembre.
La vita dell'azienda è divisa in periodi amministrativi, dove ognuno corrisponde ad un esercizio, cioè un'unità economica relativa.
La determinazione del reddito d'esercizio è realizzata alla presenza di cicli economici non conclusi.
Le finalità della determinazione del reddito d'esercizio sono la valutazione del grado di perseguimento degli obbiettivi d'azienda, l'apprezzamento dell'economicità, il controllo delle attività svolte in passato e la programmazione delle attività future.
Il reddito d'esercizio è usato sia per controllare l'attività svolta in passato sia per programmare quella futura.
Può essere determinato con 2 metodi (sintetica e analitica), che devono condurre alla stessa valutazione del risultato economico d'impresa; sono:
- il metodo sintetico: si determina come differenza tra il valore di capitale finale ed iniziale. Il termine finale e iniziale è riferito alla data di chiusura di redazione del bilancio e la data di apertura del periodo amministrativo;
- metodo analitico o reddituale: si determina come differenza tra i ricavi d'esercizio e i costi d'esercizio.

Se viene calcolato con il metodo analitico, viene rappresentato in uno schema di conto economico, che può essere di varie forme:
- forme a sezioni contrapposte (tradizionale)
- forma scalare o descrittiva.

I costi e i ricavi d'esercizio possono essere suddivisi in 2 classi:
- oggettivi: se sorgono durante il periodo amministrativo da operazioni di scambio
- stimati e congetturati: se imputati al periodo amministrativo per competenza economica d'esercizio.
Secondo il risultato della differenza, il reddito d'esercizio può essere:
- utile d'esercizio: se i ricavi d'esercizio superano i costi d'esercizio;
- perdita d'esercizio: se i costi d'esercizio superano i ricavi d'esercizio
- reddito nullo: in caso di coincidenza tra i valori della differenza.

Registrati via email