Eliminato 896 punti

Il Reddito fiscale

Il reddito di impresa è quello derivante dall'esercizio di imprese commerciali (art. C.C. 2195). Principi generali in materia di reddito d’impresa. La determinazione del reddito d’impresa non sempre coincide con quello determinato a fini fiscali, poiché i principi civilistici ed economici non sempre coincidono con quelli fiscali. I principi fondamentali su cui si basa la determinazione del reddito fiscale sono:

Principio della competenza
- cessioni di beni mobili;
- Cessione di immobili (vendita fabbricato);
- Prestazione di servizi (prestazioni umane date da trasporto, consulenze);
- Prestazioni con corrispettivi periodici (interessi, fitti);
- Data di consegna o spedizione;
- Data dell’atto notarile;
- Data in cui si sono ultimate;
- Data di maturazione dei corrispettivi.

Principio dell’inerenza

Per essere deducibili, le spese devono ricollegarsi ad attività, operazioni aziendali da cui derivano i ricavi.

Principio dell’imputazione al Conto economico
Mentre i ricavi, altri proventi e le rimanenze concorrono a formare il reddito anche se non compaiono nel C.E. dell’esercizio, le spese ed altri componenti negativi sono ammessi in deduzione solo nella misura in cui compaiono nel C.E.

Altri concetti fondamentali nell'ambito fiscale sono quelli di costo di beni e valore dei beni.
Il costo di beni è fondamentale per determinare, ad esempio, la valutazione delle rimanenze finali in magazzino, per le quote di ammortamento.
Il costo fiscale dei beni comprende gli oneri accessori di diretta imputazione:
- per i beni strumentali si aggiungono al costo di acquisto le spese relative al trasporto, all'installazione e montaggio, al collaudo;
-per le merci, le materie prime, sussidiarie e di consumo si aggiungono le spese di trasporto, i premi di assicurazione.

Il valore normale dei beni si intende il prezzo o corrispettivo mediamente applicato ai beni o servizi della stessa specie o similari.
Quindi per determinare tale valore si fa riferimento ai listini delle Camere di Commercio,alle tariffe professionali ecc.
Si ricorre al valore normale,ad esempio, per determinare i conferimenti in una società, per la destinazione dei beni al consumo personale o familiare dell’imprenditore.

La determinazione dei beni al consumo personale o familiare dell’imprenditore.

La determinazione quindi del reddito fiscale d’impresa avviene:
- Reddito risultante dal Conto economico dell’esercizio + Costi fiscalmente non deducibili;

- Ricavi non tassabili e altre variazioni in diminuzione.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email