Arianna di Arianna
Habilis 1926 punti

Caratteristiche della lettera commerciale

La lettera commerciale è una comunicazione scritta e come tale, sia l'impaginazione sia le forma con la quale il contenuto viene espresso, dipendono dal buon senso e dalla personalità dello scrivente, oltre che da certe regole ormai codificate.
Poiché la corrispondenza commerciale ha una funzione molto importante nel creare e nel mantenere i rapporti fra le varie aziende, deve essere sempre cortese, chiara, concisa e corretta qualsiasi sia l'argomento affrontato.

Elementi della lettera commerciale
Gli elementi essenziali sono:
- l'intestazione
- la data
- l'indirizzo del destinatario
- il testo o corpo
- la firma

A questi elementi se ne aggiungono altri che aiutano ad una più immediata comprensione e classificazione della comunicazione scritta:
- il protocollo ed i riferimenti

- l'oggetto
- il vocativo
- gli allegati
- il post scriptum (P.S.)
- il nota bene (N.B.)

L'intestazione
E' importante la disposizione di questa parte poiché è la presentazione del mittente. L'intestazione deve contenere tutti i dati riguardanti la ditta: fra i quali sono obbligatori il C.F. e la Partita I.V.A., nonché il numero d'iscrizione alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato Agricoltura.

La data
Si scrive a margine destro a 2 o 3 interlinee dall'intestazione. Il mese deve essere scritto in lettere e con l'iniziale minuscola.

L'indirizzo del destinatario
Può essere scritto a margine sinistro o da metà del rigo di scrittura verso destra, secondo lo stile, oppure sulla destra del foglio. Esso è distribuito su quattro righe:
1. forma e cortesia
2. nome o cognome o ragione sociale
3. via e numero
4. cap e città

Il testo o corpo della lettera
Si può dividere in varie parti:
- l'introduzione
- lo svolgimento
- la chiusura
- i saluti

La firma
Si scrive a tre linee dal testo della lettera sulla destra del foglio, in genere allineandola alla data. Nel caso di una ditta di ripete la Ragione Sociale seguita dal nome e cognome dattiloscritto del responsabile che firma, oppure si appone il timbro.

Le sigle
Sono composte dalle iniziali maiuscole (nome e cognome) di chi firma seguite dalle iniziali minuscole di chi ha digitato la lettera. La loro posizione è in genere in basso a sinistra del foglio al termine della lettera.

Elementi accessori
Il protocollo ed i riferimenti facilitano l'archiviazione e lo smistamento della corrispondenza commerciale ma anche la risposta, avendo estremi precisi cui fare riferimento.

In genere si posizionano sulla parte sinistra del foglio a circa tre interlinee dall'intestazione.
Quando la lettera viene inviata con mezzo non ordinario, le indicazioni: espresso, urgente, raccomandata etc., vengono poste in genere in alto a sinistra allineate con la data.

L'oggetto
E' una frase riassuntiva del contenuto della lettera. Può comprendere la dicitura oggetto, oppure si può scrivere la sola frase esplicativa. In genere va posto a sinistra a circa tre interlinee dall'indirizzo del destinatario.

Il vocativo
Non molto usato nella corrispondenza commerciale è invece indispensabile nelle lettere personali e deve essere scritto prima del corpo della lettera.

Gli allegati
In alcuni casi è indispensabile allegare ad una lettera dei documenti, pertanto a 3 o 4 interlinee dalla firma si elencano con un trattino. La dicitura può essere scritta per esteso oppure abbreviata:
Allegati: n. 1 estratto conto
n. 1 assegno non trasferibile
All.: n. 1 contratto
Prima di effettuare l'imbustazione controllare che la lettera sia accompagnata dagli allegati in essa dichiarati.

Le interlinee
E' fondamentale tenere presente che la distribuzione delle interlinee fra le varie parti della lettera, al di là delle indicazioni date, può variare in dipendenza della lunghezza del testo e degli elementi presenti. Deve comunque essere sempre molto equilibrata. In particolare l'intestazione non deve occupare, nel foglio, più spazio rispetto al testo e gli spazi bianchi vanno equamente distribuiti.

Post scriptum (p.s.) ed il nota bene (n.b.)
Si scrivono sempre abbreviati in calce alla lettera a circa 4 interlinee dopo la firma. Servono rispettivamente per aggiungere o evidenziare qualche argomento e l'uno esclude l'altro.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email