Eliminato 896 punti

L’imposta sul valore aggiunto

Il trattamento fiscale delle operazioni bancarie riguarda diversi aspetti:
- l’imposta sul valore aggiunto (IVA);
- L’imposta di bollo;
- Le imposte dirette, cioè l’IRPEF e l’IRES.

Si analizzerà solo l’IVA. La maggior parte delle operazioni bancarie è riconducibile all'area dell’intermediazione creditizia e finanziaria e quindi è esente da Iva, mentre solo un numero assai limitato di operazioni di servizi e i relativi corrispettivi sono considerati imponibili. Sono imponibili ad esempio i servizi di custodia e amministrazione di titoli, il servizio di locazione di cassette di sicurezza, la negoziazione di monete non aventi corso legale.
In materia di Iva, le banche sono assimilate alle aziende che esercitano il commercio al minuto e perciò i prezzi applicati, come provvigioni, commissioni che sono compresi di Iva (il cliente si vedrà quindi addebitare un unico importo che ingloba l’imposta). Inoltre, esse sono tenute a emettere fattura solo su espressa richiesta del cliente.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email