vally32 di vally32
Habilis 2556 punti

Imballaggio, consegna e pagamento

L’imballaggio è il materiale di qualsiasi natura che è adibito a contenere e proteggere le merci nella consegna.
I requisiti per l’imballaggio sono l’inalterabilità, la resistenza, la leggerezza, l’economicità e l’aspetto estetico. Secondo la classificazione europea si possono distinguere in imballaggi primari (diretto contatto con il prodotto e rappresentano la singola unità), imballaggi secondari (raggruppano un certo numero di unità singole), imballaggi terziari (per facilitare il trasporto, certo numero di unità raggruppate).
L’imballaggio, poi, può essere di diverso tipo in base alle clausole contrattuali.
1. Imballaggio gratuito: l’impresa non richiede alcun prezzo. (prezzo della merce sale)
2. Imbalaggio a rendere: L’impresa si impegna a restituire l’imballaggio.

3. Imballaggio fatturato: l’impresa compra l’imballaggio, che finisce nella fattura.
4. Imballaggio fornito dal cliente.
Ogni impresa deve iscriversi e concedere al CONAI, un contributo ambientale per il riciclo degli imballaggi.

La consegna di una merce po’ essere unica o ripartita nel tempo.
1. Consegna immediata: nel momento stesso in cui il contratto viene stipulato.
2. Consegna pronta: entro un numero ristretto di giorni indicati nel contratto.
3. Consegna differita: merce consegnata in una data futura stabilita (perché non si ha la merce).
Il punto di consegna può essere, anche lui, diverso in base al contratto.
1. Franco partenza: tutti i rischi gravano sull’impresa compratrice.
2. Punto intermedio: tra un luogo di partenza e un luogo di arrivo. (Es. magazzino di Firenza per tratta Milano-Catania)
3. Franco destino: tutti i rischi gravano sull’impresa venditrice.
La spedizione può anche avvenire per mezzo di vettore, quando si affida la merce ad un impresa di trasporti.
1. Trasporto franco: il trasporto viene pagato da chi fornisce la merce.
2. Trasporto assegnato: il trasporto viene pagato da chi riceve la merce.

Le clausole di pagamento sono l’insieme delle modalità stabilite riguardanti il pagamento e gli strumenti da utilizzare per farlo.
1. Pagamento anticipato: prima della consegna della merce. Serve per cautelarsi o per beni difficili da trovare, nonostante ciò è un metodo poco frequente.
2. Pagamento immediato: nel momento in cui avviene la consegna.
3. Pagamento per contanti: entro un breve periodo di tempo. E’ diverso da in contanti.
4. Pagamento dilazionato: a una scadenza successiva alla consegna.

Può essere, a sua volta, dilazionato (un po’ per volta nel tempo) o tutto in una volta.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email