Ominide 299 punti

Flussi migratori

Le migrazioni di individui o di intere popolazioni fanno parte della storia dell'umanità.
In base alla destinazione i fenomeni migratori si distinguono in:
- Migrazioni interne, quando lo spostamento avviene entro i confini di uno stesso Paese
- Migrazioni internazionali, quando avviene da un Paese all'altro.
La causa principale delle migrazioni è la ricerca di lavoro. Si parla in questo caso di migrazione economica, i Paesi di accoglienza sono quelli più ricchi, mentre le aree di fuga sono quelle più povere.
Ci sono numerosi profughi costretti a lasciare il loro Paese per persecuzioni religiose o politiche , questi diventano rifugiati quando uno Stato riconosce questa condizione.
Le migrazioni interne invece si verificano soprattutto per questioni economiche, dalle regioni meridionali a quelle settentrionali, dalle aree rurali a quelle urbane, dalle montagne alle pianure.
Anche se oggi nei Paesi più sviluppati non c'è più il passaggio da campagna a città ma viceversa.

Nel Mondo i principali Paesi di accoglienza sono principalmente quelli più avanzati come:
Stati Uniti, Canada, Europa Occidentale, Israele, penisola arabica ed Hong Kong
Mentre le maggiori zone di fuga sono i Paesi meno avanzati come Europa Orientale, Messico, Filippine ed Africa.

I flussi migratori portano comunque a vantaggi e svantaggi sia per i Paesi di arrivo che quelli di partenza.
Per i Paesi di arrivo i vantaggi sono l'apporto di giovani che ovviano al calo di popolazione, manodopera a basso costo, personale che svolge mestieri faticosi e anche capacità non riscontrabili nella popolazione locale.
Gli svantaggi sono legati all'integrazione con la popolazione residente e con la crescita della criminalità.
Nei Paesi di partenza invece i vantaggi stanno nella riduzione della pressione demografica il conseguente contenimento della disoccupazione e l'invio da parte dei migranti di denaro alle famiglie che solleva il bilancio.
Gli svantaggi invece sono costituiti all'impoverimento della società dovuto alla mancanza di forza lavoro.

Registrati via email