Ominide 142 punti

LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI

1) VOLUME DEGLI ACQUISTI
Per approvvigionamento si intendono le operazioni di acquisto di beni a breve utilizzo indispensabili per l'attività aziendale. Tale attività è findamentale per il processo gestionale e sia per le aziende che tendono a formare scorte e sia per quelle che seguono la tecnica del just in time. Nelle aziende piccole, l'approvvigionamento dipende dal titolare o da uno dei soci. L'approvvigionamento è affidato all'ufficio acquisti che opera in diretto contatto con il magazzino ed ha il compito di garantire l'approvvigionamento ricercando le soluzioni più convenienti per l'azienda in termini di qualità e di quantità.
IL MATERIAL MANAGER è la moderna evoluzione del direttore degli acquisti che gestisce il processo di approvvigionamento. Tale proceaso necessita di programmi di acquisti che rientrano nella programmazione globale, attuata dalle imprese per mezzo dell'applicazione della ricerca del controllo budgettario. Si formavano programi di acquisto/ ipotesi tra loro coordinati. Per raggiungere gli obiettivi, alla fine, quando il programma è stato realizzato si effettuano l'analisi dei risultati ottenuti e si confrontano con quelli di previsione. Se si dovessero verificare degli scostamenti si effettuano delle correzioni.
LA PROGRAMMAZIONE DEGLI ACQUISTI è caratterizzata da una notevole possibilità e dipende dalla tipologia delle aziende:
- AZIENDE INDUSTRIALI: dal fabbisogno di materie necessarie per rifornire tempestivamente la produzione;
- AZIENDE COMMERCIALI: dalla previsione relativa al volume di vendite future;
- AZIENDE INDUSTRIALI: dalla previsione del volume dei servizi che dovranno essere forniti.
L' E-PROCUREMENT è l'attività di gestione online degli approvvigionamenti che permette alle imprese di muoversi su una piattaforma logistica che garantisce collegamenti con gli operatori da ogni parte del mondo.

IL LOTTO ECONOMICO D'ACQUISTO è la quantità che compone, di volta in volta, l'approvvigionamento in modo da minimizzare la combinazione dei costi di ordinazione e di stoccaggio.
I costi per l'ordinazione sono quasi totalmente fissi per ciascuna ordinazione, indipendentemente dal quantitativo. I costi sono: ricerca di fornitori, emissioni ordini di acquisto, controllo delle merci acquistate, immagazzinaggio, controllo dei documenti e registrazione. All'azienda conviene ridurre il numero delle ordinazioni, aumentando i quantitativi d'acquisto.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email