simohpe di simohpe
Ominide 846 punti

Banche pubbliche

Nell'ottocento le banche, pubbliche e private, contribuirono alla crescita dell'economia europea. Solo le banche erano in grado di raccogliere e di impiegare in attività commerciali e industriali anche il denaro di piccoli risparmiatori. La più importante banca pubblica era la Banca d'Inghilterra.

Banche private

Nella maggior parte dei paesi europei nella prima metà dell'Ottocento le banche private ebbero un peso maggiore di quelle pubbliche. Le banche minori, infatti, venivano fondate da persone che non possedevano grandi capitali. Inoltre, non sempre concedevano prestiti. Per questi due motivi le banche minori restavano a volte prive dì denaro liquido e non erano in grado di far fronte alle richieste di restituzione dei depositi. I fallimenti bancari erano perciò frequenti.

Il Potere dei Rothschild

Già nel cinquecento grandi banchieri come i Fugger erano stati in grado di condizionare la politica delle monarchie grazie ai loro prestiti. L'Ottocento fu invece caratterizzato presenza diffusa di poteri economici forti e ben definiti. La storia della famiglia Rothschild, proprietaria della più grande bancata, mostra come nella prima metà dell'Ottocento il potere economico di alcuni uomini abbia acquistato un peso che non aveva mai avuto in altri secoli. La casa fu fondata da un ebreo. i suoi cinque figli crearono anche quattro importanti filiali. Il capostipite, fu eletto alla Camera dei Comuni nel partito whig per avere un del suo giro d'affari e, di conseguenza, del peso economico e politico.

Registrati via email