Ominide 2986 punti

Nel caso di finanziamenti ottenuti per vincolo di capitali di terzi, l’elemento che li accomuna ai finanziamenti con vincolo di capitale proprio è che anche qui l’impresa ottiene la disponibilità di denaro solo che la fonte delle risorse è diversa. Mentre nel primo caso era i soci a dare le risorse, adesso sono le banche o altri intermediari finanziari. Ma l’essenza dell’operazione è la stessa perché in ogni caso la nostra impresa ottiene risorse monetarie. Qui c’è una scadenza, entro la quale l’impresa deve restituire il prestito ottenuto e deve anche aggiungere un interesse. Quindi qui si è soliti distinguere la quota capitale dalla quota interessi.
La quota interessi rappresenta la remunerazione: la banca mi presta 100, e io restituirò 100 + interessi.
Possiamo mettere assieme queste operazioni in un'unica classe logica? Quella delle operazioni di finanziamento?
2. Una volta che l’azienda ha ottenuto le risorse, le usa per acquistare beni, servizi, per assumere personale, quindi fa operazioni di investimento.

- investimento finanziario
- investimento tecnico: approvvigionamento dei fattore della produzione.

3. Operazioni di trasformazione: dispongo di una serie di beni e servizi, li metto insieme per ottenere un nuovo bene o servizio da destinare all’esterno.

4. Operazioni di destinazione dell’output. (mediante vendita o erogazione)

Registrati via email