Le famiglie, il motore dell'economia

Quali sono le principali attività svolte dalla famiglia?
Con il termine famiglia si intendono, nel campo economico, le persone fisiche, sia che vivano da sole (single) sia che vivano con altre persone (genitori e figli).
Le principali attività svolte dalle famiglie sono pertanto lavorare, consumare, risparmiare.

Che importanza ha il lavoro per le famiglie?
Il lavoro è il mezzo principale attraverso il quale le famiglie percepiscono un reddito. A livello statistico, si calcola che le famiglie traggano circa il 90% del loro reddito dal lavoro.

Che cosa si intende per consumo?
Il consumo consiste nell'acquisto di un bene o di un servizio al fine di soddisfare un proprio bisogno.
Le famiglie spendono la parte più consistente del loro reddito in consumi di beni e servizi.

Pertanto il consumo può riguardare sia beni primari, sia beni secondari in relazione al tipo di bisogno che viene avvertito: nelle società più evolute le famiglie spendono principalmente per l'acquisto di beni secondari.

Che cosa si intende per risparmio e da cosa è determinato?
Il risparmio è la parte di reddito che le famiglie decidono di non destinare al consumo e che pertanto accantonano per il futuro.
Le principali motivazioni che spingono le famiglie a risparmiare sono: abitudini e stili di vita, la necessità di dover realizzare acquisti importanti in futuro, il desiderio di voler lasciare un patrimonio ai propri figli o parenti ecc.
Il rapporto tra reddito risparmiato e reddito disponibile viene indicato come propensione al risparmio: in generale, più il reddito è elevato, maggiore è la quantità di denaro che viene destinata al risparmio.

Registrati via email