Genius 7409 punti

CONTO ECONOMICO RICLASSIFICATO
“A COSTI E RICAVI DEL VENDUTO”
RICAVI NETTI DI VENDITA 4.465.200
+ ricavi complementari tipici 0
= RICAVI COMPLESSIVI NETTI 4.465.200
- costo del venduto 3.735.050
= MARGINE LORDO SULLE VENDITE 730.150
- costi amministrativi e commerciali 469.150
= REDDITO OPERATIVO 261.000
+ proventi finanziari 26.100
- oneri finanziari 39.700

+ proventi atipici 24.400
- oneri atipici 0
= REDDITO DELLA GESTIONE CORRENTE 271.800
+ proventi straordinari 0
- oneri straordinari 0
= REDDITO AL LORDO DELLE IMPOSTE 271.800
- imposte sul reddito 101.500
= REDDITO NETTO DELL’ESERCIZIO 170.300


2) ROI= Reddito operativo/Capitale Investito;
ROI= 261.000/850.000= 0,30 Giudizio=Soddisfacente


ROE= Reddito netto/Capitale proprio;
ROE= 170.300/250.000= 0,68 Giudizio= Buono

ROS= Reddito operativo/Ricavi netti di vendita;
ROS= 261.000/4.465.200= 0,058452 Giudizio= Discreto


ROD= Oneri finanziari/Capitale di terzi;

Il Capitale di terzi non è noto, ma lo determiniamo come differenza tra il Capitale Investito- Capitale proprio;
Capitale di terzi= 850.000-250.000= 600.000
ROD= 39.700/600.000= 0,066 Giudizio= Eccellente

3)
• L’analisi della solidità mira ad accertare la capacità dell’azienda di mantenere nel medio/lungo periodo un costante equilibrio tra flussi monetari in uscita, e flussi monetari in entrata.

• Un quoziente di liquidità pari a 0,80 indica una situazioni di equilibrio accettabili.

• Lo scopo degli indici di rotazione e quello di segnalare quante volte il capitale investito e gli elementi che lo compongono si rinnovo nell’ambito di un periodo amministrativo.

Registrati via email