Ominide 6206 punti

Il consumo intermedio

Confronta i beni che tu consumi con quelli impiegati da un'impresa edile (per esempio il cemento o una gru) per la costruzione di una casa.
Dopo il loro impiego, sia il cemento sia la gru (per la gru l'impiego puo' durare anche molti anni), cosi' come il panino e il computer, non possono più essere utilizzati e devono essere sosituiti.
Una differenza, in verità, esiste, e per questa ragione si parla di un tipo di consumo diverso, denominato consumo intermedio.
Il cemento e la gru non soddisfano direttamente un bisogno: essi sono stati impiegati per produrre altri beni (dei fabbricati) e, pur consumandosi, non sono "spariti" come il panino e il computer.
Per essi, piuttosto, si é verificata una "metamorfosi".
Hai presente quando un bruco si trasforma in farfalla? Questa trasformazione é la metamorfosi; ed é quanto accade, seppure in senso figurato, ai beni impiegati nella produzione di abitazioni.

Cemento e gru non si sono trasformati in farfalla, bensi' in abitazioni: li ritrovi, infatti, bekke case che hanno contribuito a produrre.
Il cemento lo individui facilmente nei pilastri della casa; per la gru e per gli altri macchinari la ricerca visiva non darebbe esiti. I beni durevoli non si trasferiscono fisicamente nel prodotto finito, ma vi trasferiscono il loro valore; li ritrovi nel valore della casa, cioé nel prezzo che si paga per acquistarla.
Il consumo rappresenta l'attività economica alla quale sono finalizzate tutte le altre. Essa consiste nell'impiego dei beni per il soddisfacimento dei bisogni (consumo finale) o per la produzione di altri beni (consumo intermedio).

Registrati via email