La bilancia dei pagamenti

La bilancia dei pagamenti è lo strumento con cui si attua la registrazione sistematica di tutte le transazioni effettuate dagli operatori residenti in un paese con altri operatori che si trovano al di fuori di esso.
La bilancia dei pagamenti risulta divisa in 4 categorie:
- conto corrente;
- conto capitale;
- conto finanziario;
- errori ed omissioni.

Il conto corrente è il blocco in cui vengono registrate le transazioni tra operatori residenti e non residenti di natura non finanziaria.
Se il saldo del conto corrente è positivo, l’economia del paese è florida: le esportazioni sono superiori alle importazioni e ciò implica che il settore produttivo è competitivo.
Al contrario, un saldo negativo del conto corrente indica la debolezza dell’apparato produttivo del paese.
Il conto capitale comprende i dati relativi ai trasferimenti di attività finanziarie e reali.

Un saldo attivo è indice di buona profittabilità degli investimenti del paese considerato.
Il conto finanziario comprende i dati relativi gli investimenti e disinvestimenti di capitale.
Se il saldo è positivo significa che vi è nel paese una stabilità dei mercati finanziari.
Infine, la voce errori ed omissioni accoglie gli errori ed imprecisioni dovute al cambio tra la moneta dei diversi paesi oppure a sfasamenti nella registrazione del conto corrente.

Registrati via email