Ominide 30 punti

Ammortamenti dei prestiti

Prestito monetario : è la somma di denaro ottenuta da un debitore a fronte di una necessità con l’impegno della restituzione al creditore,

Il debitore può estinguere l’obbligazione mediante un unico e completo versamento o mediante una successione di versamenti a rate ossia mediante il pagamento di una rendita.

L’ammortamento del prestito corrisponde alla restituzione completa (e rateizzata) dell’importo.

I casi da esaminare in matematica finanziaria riguardano la restituzione della somma con gli interessi secondo un certo tasso.

Quote di ammortamento : sono i singoli versamenti composti solitamente da una quota di interessi e da una quota di capitale.

In base al principio di equivalenza, affinché una successione di quote di versamento sia in grado di estinguere un prestito, dovrà avere un valore che, allo stesso tempo, ha il prestito.

Debito residuo: è quella somma che si dovrebbe pagare al tempo tk se si volesse estinguere il prestito allo stesso tempo

Tasso nominale : è la percentuale di interesse fissata tra le parti contraenti

Tasso effettivo : è il costo economico unitario che il contraente deve sopportare per disporre del prestito e comprende, oltre al tasso nominale, anche le spese, provvigioni, diritti di segreteria, registrazioni onerose, ecc. a carico del contraente durante tutta la vita del prestito.

Simbologia :

α = quota di ammortamento da pagare ad ogni scadenza
I = quota interessi
C = quota capitale
E = debito estinto fino alla k.esima scadenza
R = debito residuo

Registrati via email