Ricavi e reddito

I ricavi sono costituiti dagli incassi derivanti dalla vendita di beni e servizi prodotti. Rappresentano per l’azienda i nuovi mezzi finanziari necessari per sostenere altri costi di produzione. I ricavi possono dividersi in: principali, accessori e finanziari. I ricavi principali derivano dalla vendita di servizi quali l’alloggio, meeting, congressi, bar. I ricavi accessori possono derivare per esempio da canoni di locazione, mentre i ricavi finanziari derivano da interessi, rendite dei terreni,. L’azienda opera per ottenere oltre a un equilibrio finanziario cioè il parallelismo tra entrate e uscite monetarie, anche all’equilibrio economico cioè al parallelismo tra costi e ricavi. Se i costi sono coperti dai ricavi l’azienda si trova ad avere l’obiettivo sperato e quindi un utile conseguito. Il reddito operativo si ha dalla differenza tra costi e ricavi. Esiste una relazione tra reddito e capitale netto (confrontiamo il capitale netto di fine anno con quello di inizio anno e troviamo il reddito o risultato economico di gestione). Gli oneri figurativi si riferiscono alla remunerazione di alcuni fattori produttivi che sono: lavoro per l’opera dell’imprenditore, interesse di computo, edificio di proprietà aziendale, il rischio d’impresa. E il decremento o incremento che subisce il capitale dell’impresa per effetto della gestione. Rappresenta il risultato economico della gestione in un dato momento amministrativo. La rilevazione del reddito avviene al termine di ogni anno d’esercizio e va valutato in modo da considerare la convenienza di continuare ad operare, l’osservanza di precise norme civili e fiscali, deve remunerare i soci o azionisti. Può essere determinato tramite rilevazione sintetica e analitica. Si ha un reddito negativo quando i costi hanno superato i ricavi.

Registrati via email