La gestione come sistema di operazioni

Un altro momento dell’economia aziendale è rappresentato dalla gestione, intesa come operazioni economico-finanziarie effettuate dagli organi aziendali per ottenere gli obiettivi finali.
In un’azienda, la gestione è intesa come un processo, suddiviso in quattro classi:
- finanziamenti, che rappresentano le risorse monetarie necessarie alla costituzione dell’impresa e allo svolgimento della sua attività;
- investimenti, che rappresentano il vero impiego delle risorse finanziarie per l’acquisto di fattori produttivi (a lento e a rapido ciclo di utilizzo) necessari per lo svolgimento della gestione.
I fattori produttivi a lento ciclo di utilizzo sono quelli utilizzabili più volte;
I fattori produttivi a rapido ciclo di utilizzo sono quelli utilizzabili sono nel processo produttivo in cui sono impiegati.
- trasformazione fisico-tecnica, che comprende le operazioni volte alla trasformazione dei fattori produttivi in beni o servizi;
- disinvestimenti o realizzi, si concretizzano nell’attività di scambio, e sono il ritorno in forma monetaria dei mezzi finanziari investiti.

Operazioni di gestione esterna e interna
Di solito le operazioni di gestione si distinguono in fatti esterni e fatti interni. I fatti di interna gestione fanno riferimento all’impiego di fattori produttivi durevoli e non durevoli per ottenere beni e servizi da collocare sul mercato. I fatti di esterna gestione, invece, fanno riferimento ad atti di scambio con terzi, clienti o fornitori, al fine di reperire i fattori della produzione e di collocare sul mercato i beni e i servizi ottenuti. Le operazioni di finanziamento, investimento e di disinvestimento vengono considerate operazioni di esterna gestione, mentre le operazioni di trasformazione fisico-tecnica sono considerate operazioni di interna gestione.

Registrati via email