Ominide 51 punti

A cosa serve l’etichettatura?

L’insieme di tutte le indicazioni fornite all’acquirente, necessarie al fine di consentire l’acquisto con piena consapevolezza delle caratteristiche e delle proprietà essenziali del prodotto

presentazione dei prodotti alimentari
1) la forma o l'aspetto conferito ai
prodotti alimentari o alla loro confezione;
2) il materiale utilizzato per il loro
confezionamento;
3) il modo in cui sono disposti sui banchi
di vendita;
4) l'ambiente nel quale sono esposti;

prodotto alimentare
preconfezionato
.l'unità di vendita destinata ad essere
presentata come tale al consumatore ed alle
collettività, costituita da un prodotto alimentare
e dall'imballaggio in cui è stato immesso prima
di essere posto in vendita, avvolta
interamente o in parte da tale imballaggio

ma comunque in modo che il contenuto non
possa essere modificato senza che la confezione
sia aperta o alterata

prodotto alimentare
preincartato
.l'unità di vendita costituita da un prodotto
alimentare e dall'involucro nel quale è
stato posto o avvolto negli esercizi di
vendita;

Finalità dell’etichettatura dei
prodotti alimentari
��1. L’etichettatura e le relative modalità di
realizzazione sono destinate ad
assicurare la corretta e trasparente
informazione del consumatore.
A)non indurre in errore l’acquirente sulle
caratteristiche del prodotto alimentare e
precisamente sulla natura, sulla idoneità,
sulla qualità, sulla composizione, sulla
quantità, sulla conservazione, sull’origine
o la provenienza, sul modo di
fabbricazione o di ottenimento del
prodotto stesso
B) Non attribuire al
prodotto alimentare
effetti o proprietà che
non possiede
C) Non suggerire che
il prodotto alimentare
possiede
caratteristiche
particolari, quando
tutti i prodotti
alimentari analoghi
possiedono
caratteristiche
identiche
D) non attribuire al
prodotto alimentare
proprietà atte e
prevenire, curare o
guarire una malattia
umana né accennare a
tali proprietà, fatte salve
le disposizioni
comunitarie relative alle
acque minerali ed ai
prodotti alimentari
destinati ad una
alimentazione particolare

ndicazioni obbligatorie dei
prodotti preconfezionati

-Denominazione di vendita;
-Elenco degli ingredienti;
-Quantità netta o quantità nominale;
-Termine minimo di conservazione o, nel
caso di prodotti molto deperibili dal punto
di vista microbiologico, la data di
scadenza;
-Il nome o la ragione sociale o il marchio
depositato e la sede o del fabbricante o
del confezionatore o di un venditore
stabilito nella Comunità economica
europea;
-La sede dello stabilimento di produzione o
di confezionamento;
-Le istruzioni per l'uso, ove necessario;
-Il luogo di origine o di provenienza, nel
caso in cui l'omissione possa indurre in
errore l'acquirente circa l'origine o la
provenienza del prodotto;

Funzione della
denominazione di vendita
Consente l’identificazione del
prodotto, evitando di
confonderlo con
prodotti analoghi
Non può essere
sostituita da marchi di
fabbrica o da
denominazioni di
fantasia

Registrati via email