gio9567 di gio9567
Ominide 805 punti

Rafforzamento e adeguamento dei piedritti

Bisogna distinguere tra piedritti in muratura ordinaria (muri continui o colonne di pietra) e piedritti in cemento armato. Nel primo caso si può procedere alla sostituzione delle parti ammalorate mediante rifacimento con materiale nuovo e malta forte di cemento attraverso la tecnica del cuci e scuci.
Nel secondo caso invece i mattoni non resistono più a compressione per cui è possibile la ricostruzione totale previa puntellatura superiore e forzatura superiore del pilastro per evitare grossi cedimenti strutturali.

In riferimento al primo caso ora descriviamo la tecnica del cuci e scuci che viene cosi di seguito eseguita:

- Eliminazione del vecchio intonaco per mettere a nudo la muratura;
- Asportazione degli elementi lesionati e di quelli adiacenti in modo tale da creare lo spazio necessario per inserire i nuovi elementi strutturali (generalmente il mattone pieno) e creare un ammorsatura con la struttura preesistente;

- Nuovi piccoli tratti di muro con malta a ritiro nullo, leggermente espansiva.

Per lesioni d'angolo invece bisogna asportare l'intonaco, scarnificare e lavare le zone lesionate, bisogna perforare il muro con inclinazioni alternate, inserire barre di ferro ad aderenza migliorata del fi12 , applicare la rete metallica negli angoli ed iniettare la miscela cementizia. In conclusione di rifinisce il tutto con l'intonaco.

Hai bisogno di aiuto in Architettura, Disegno e grafica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email