gio9567 di gio9567
Ominide 805 punti

Fondazione discontinua a plinti

Le fondazioni discontinue a plinti vengono utilizzati per terreni di buona resistenza e solo per strutture intelaiate; è in calcestruzzo e può essere armato o non armato.
Il plinto può essere INERTE se è senza armatura, ha l'angolo alfa alla base pari a 55° e può avere diverse forme. E' costituito da calcestruzzo a bassa dosatura 200 kg/m^3 . La base del plinto è un armatura con ferri piccoli aventi diametri 2/3 da 8-10 millimetri.
Il plinto può essere ARMATO quando l'altezza del cavo di fondazione non consente un angolo alla base maggiore di 55° . In tal caso gli sforzi di taglio sono supportati dal ferro. Il calcestruzzo ha una dosatura pari a 300 Kg /m^3 . E' composto da quattro mensole incatenate tra loro. Può assumere varie forme. Spesso si usano i tipi a piastra nervata quando la portanza è scarsa.

Il plinto può essere a TAPPO quando il pilastro ha i ferri di armatura prolungati nella parte di calcestruzzo a formo tronco-conica o piramidale. La fondazione in questo caso offre una maggiore stabilità per i contributi di sostegno dovuti all'inclinazione delle pareti e attrito laterale.

Le fondazioni isolate a zattere

E' molto veloce da fare quando due o più pilastri sono molto vicini tra loro, è costituito da una piastra di notevole spessore armata con reti di ferro poste nella parte superiore ne inferiore. La zattera è meno rigida del plinto perchè la distribuzione è meno uniforma e con punte massime nei pilastri. Devono essere collegati da travi di cemento armato poste alla base dei pilastri.

Registrati via email