Sapiens 3012 punti

Vendita con riserva di proprietà

Il contratto di vendita a rate con riserva di proprietà è un tipo di contratto che produce effetto reale, perché non si verifica nel momento della conclusione del contratto, ma in quello, successivo, nel quale il compratore paga l'ultima rata del prezzo.
Quindi, in questo contratto, il venditore vende un bene ad un acquirente ma con riserva della proprietà.
La proprietà del bene diventa del compratore dopo aver pagato l'ultima rata corrispondente al bene acquistati.
Finché il compratore non ha pagato l'ultima rata del bene può solo usare il bene ma non disporne. Quindi, la cosa resta di proprietà del venditore, il compratore non può alienarla, se lo fa, commette il reato di appropriazione indebita (articolo 646 del codice penale), tuttavia il terzo acquirente in buona fede può diventarne proprietario per effetto della regola” effetto vale titolo”.

Se la vendita ha per oggetto macchine utensili, il patto di riserva di proprietà deve essere trascritto su di un registro apposito: a questo modo esso è opponibile anche ai terzi acquirenti.
La vendita a rate con riserva di proprietà è impiegata di solito quando il compratore non è in grado di pagare l’intero prezzo in un'unica soluzione, pertanto vi è una disparità di potere economico tra le parti. Per questo motivo il codice civile detta delle regole inderogabili, per tutelare il compratore.
Quindi, nel caso in cui il compratore non riesce a pagare tutte le rate corrispondenti al bene non può vendere il medesimo bene a terzi perché non dispone ancora dell'esclusiva proprietà del bene.
In venditore che non riceve il pagamento può chiedere la risoluzione del contratto di vendita solo se il mancato pagamento supera 1/8 (un ottavo)del prezzo.
Nel momento in cui si verifica la risoluzione il venditore deve restituire le rate già riscosse considerando anche, il deterioramento del bene utilizzato ed eventualmente un risarcimento del danno.
Ma se nel contratto è stato stabilito che le rate già riscosse restano al venditore si può ottenere una riduzione mediante la sentenza del giudice.
Il contratto di vendita a rate con riserva di proprietà è trattato all'articolo 1523 del codice civile.

Registrati via email