Ominide 53 punti

Successione a causa di morte

SUCCESSIONE: si ha quando una persona subentra ad un’altra in uno o più rapporti giuridici e può avvenire per atto tra vivi o a causa di morte.

Quando una persona muore, si estinguono soltanto i diritti indisponibili e i diritti patrimoniali di carattere strettamente personale dei quali era titolare. Non si estinguono dunque gli altri diritti patrimoniali.

In base al titolo, si distinguono:

Successione testamentaria: volontà della persona interessata contenuta in un testamento;

Successione legittima: si basa sulla legge, ed opera in mancanza di un’espressa volontà del defunto;

Successione necessaria: opera anche contro la volontà del defunto.

Sono considerate capaci di succedere a causa di morte:
• Le persone fisiche;
• Le persone già concepite ma non ancora nate;

• Le persone già nate ed ancora in vita;
• I figli non ancora concepiti di una persona vivente;
• Le persone giuridiche (organizzazioni, società…).

Registrati via email