Ominide 53 punti

Società - Definizione e caratteristiche essenziali

I caratteri essenziali del contratto di società sono:

Pluralità di persone: la presenza di due o più soci è sempre necessaria nel momento della costituzione della società.

Conferimento: con il contratto sociale, i soci si obbligano ad effettuare un conferimento, cioè a mettere a disposizione della società i mezzi necessari per svolgere un’attività economica.
Il conferimento è la condizione necessaria per acquistare la qualità di socio ed è una garanzia per i creditori sociali.
Si possono conferire beni o servizi.

- Beni: può avere come oggetto il denaro, i diritti di credito o beni in natura.
Il conferimento in natura può essere:
- in proprietà: il socio trasferisce alla società la titolarità dei beni. Tali beni divengono di proprietà della società e vanno a formare il patrimonio sociale.

- in godimento: il socio trasferisce alla società il diritto di utilizzarli temporanea-mente.

-Servizi: Consiste nella prestazione di fare qualcosa, in quanto un socio (socio d’opera) si impegna a svolgere un’attività a favore della società.
Il conferimento di servizi è ammissibile soltanto in alcuni tipi di società.

Esercizio in comune di un’attività economica: i conferimenti dei soci sono diretti all’esercizio in comune di un’attività economica, cioè un’attività organizzata per la produzione o scambio di beni o servizi. Questo elemento distingue la società da una comunione di godimento, che viene costituita al solo scopo del “godimento di una o più cose”.

Scopo di divisione degli utili: l’esercizio in comune di un’attività economica ha come scopo la divisione degli eventuali utili fra i singoli soci.
Lo scopo di lucro, costituisce la causa del contratto di società, in senso sia oggettivo, sia soggettivo.
Dalle società lucrative si distinguono però le società mutualistiche, nelle quali manca il fine di lucro, perché sono dirette a fornire ai soci dei beni o dei servizi oppure delle occasioni di lavoro a condizioni vantaggiose.

La società ha un’autonomia patrimoniale, cioè un proprio patrimonio distinto da quello dei soci. Pertanto, i creditori della società, per soddisfare i loro diritti, possono agire soltanto sul patrimonio sociale e, a loro volta, i creditori di un socio possono rivalersi solamente sul patrimonio del loro debitore.

Di solito, una società viene costituita per compiere più atti produttivi, ossia una vera e propria attività organizzata in forma d’impresa. Nella definizione di società, manca il requisito della professionalità, quindi si ritiene ammissibile anche una società occasionale, cioè costituita per compiere un singolo affare.
Una società occasionale, è una società ma non è un’impresa e quindi non è mai soggetta a fallimento.

Non esiste una società, ma un’associazione quando l’esercizio in comune di un’attività economica non è diretto ad ottenere dei profitti oppure è diretto a ottenere dei profitti ma non a ripartirli tra i soci.

Registrati via email