Ominide 53 punti

Rapporti di parentela

FAMIGLIA: organizzazione sociale più elementare, in quanto è basata sui rapporti di sangue e affettivi che legano tra loro le persone che ne fanno parte, e costituisce una delle formazioni sociali dove si svolge la personalità umana.

PARENTELA: rapporto che unisce le persone ce discendono da uno stesso stipite.

Essa può essere:
- in linea retta: i parenti discendono gli uni dagli altri.
Ad ogni generazione corrisponde un grado, e i gradi sono uguali al numero delle generazioni meno 1;
- in linea collaterale: i parenti hanno un ascendente in comune, ma non discendono gli uni dagli altri.
Si risale da un parente fino allo stipite comune e da questo si discende all’altro parente, meno 1.
L’ordinamento giuridico non riconosce effetti giuridici alla parentela oltre il sesto grado.

AFFINITÀ: rapporto che lega un coniuge ai parenti dell’altro coniuge.

Una persona è affine di un coniuge nella stessa linea e nello stesso grado in cui è parente dell’altro coniuge. (stessi calcoli, ma si mette la parola affine)

CONIUGIO: rapporto che lega tra loro marito e moglie.

Registrati via email