sacha di sacha
Ominide 50 punti

Il principio di uguaglianza
1) definizione: Si definisce uguaglianza “quando i diritti di tutti gli uomini ,sono uguali senza alcuna distinzione di sesso razza, lingua, religione,opinioni”. Questo principio sta alla base di tutte le costituzioni democratiche moderne ed corrisponde nella nostra costituzione italiana nel art 3 che dice : << tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge,senza distinzione di sesso,di razza,di lingua,di religione,di opinioni politiche,di condizioni personali e sociali. E compito della repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine sociale,che,limitano di fatto la libertà è l’uguaglianza dei cittadini , impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica,economica e sociale del Paese>>. In questo articolo nel primo comma si trova il principio di uguaglianza formale che non giustifica discriminazioni ingiustificate . Mentre nel secondo comma si accenna l’uguaglianza sostanziale che prevede che la repubblica elimini le differenze che esistono tra i singoli.

2) cenni storici : L’uguaglianza è sempre esistita fin dalla antica Grecia, ma è con la rivoluzione che se ne approfondisce il proprio valore e diventa uno dei valori-guida dei movimenti politici. Anche oggi però ci sono problemi , come quello dell’eguaglianza tra uomo e donna , che vedremo più dettagliatamente in seguito. Oggi il diritto all’uguaglianza e scritto nella dichiarazione universale del uomo e più precisamente nell’art 1 della DICHIARAZIONE UNIVERSALE e nell’art 2

3) concetto e problemi : Tuttavia nessuno ha mai pensato che tutti dovessero essere in tutto anche perché esistono differenze non eliminabili . A questo punto tutti anche non essendo uguali per forza o intelligenza diventano uguali per convenzione di fronte al diritto. L’uguaglianza riconosce a tutti uguale diritto di partecipazione al potere; può inoltre essere intesa come fatto o come valore. Nella dichiarazione universale si afferma questo: <<tutti gli esseri umani nascono liberi ed uguali in dignità e diritti . Essi sono dotate di ragione e coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza>> mentre nel secondo art : <<Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciati nella presente Dichiarazione , senza distinzione alcuna , per ragioni di razza , di colore , di sesso , di lingua , ………………ecc>>.

4) distinzioni: L’uguaglianza si distingue in tre tipi che sono:
A. politica: la legge è uguale per tutti senza nessun privilegio per nessuno.
B. sociale:tutti gli uomini hanno pari dignità .

C. opportunista:secondo punti di vista si avvantaggia qualcuno rispetto ad altri

5) problemi : I principali problemi sono per esempio le distinzioni di sesso,razza,cultura,religione,ecc.
Grandi passi sono stati intrapresi per risolvere questi problemi che ancor oggi non sono risolti, a cercare di risolvere questi problemi sono alcune associazioni tipo o.n.u che attraverso dei decreti che approvando una nuova legge la rendano il più possibile con una minore disuguaglianza fra le persone. Si hanno diverse interpretazioni per intendere la parola uguaglianza :
* U. giuridico politica:secondo questa interpretazione non possono esistere privilegi,esiste solo un diritto comune a tutti,costituito da leggi universali ed astratte , quindi tutti godono degli stessi diritti civili e politici.
* U.sociale:per questo si intende uguaglianza nella considerazione della stima ,quindi tutti hanno pari dignità
* U. di opportunità:essa significa 2 cose : A):uguale accesso
uguali condizioni iniziali. Infatti la diversità ha caratteristiche e radici sessuali etniche, religiose, culturali, economico-sociali.
Un problema su cui si è combattuto per molti anni e la differenza tra l’uomo e la donna;grandi passi in avanti sono stati compiuti da questa metà di questo secolo,per prime ad avere il diritto di voto sono state le suffragette britanniche che hanno protestato per alcuni mesi. Da allora sempre più progressi sono stati compiuti in favore delle donne ma ci sono ancora pregiudizi su di loro.

Registrati via email