Ominide 299 punti

Norme giuridiche

Le norme giuridiche sono i comportamenti che si devono seguire o, in certi casi, evitare, per consentire una convivenza il più possibile pacifica.
Abbiamo diversi tipi di norme: quelle di buona educazione, le norme religiose, le norme morali e le norme giuridiche che sono quelle cui ci sottopone lo Stato in qui viviamo.
L'insieme delle norme giuridiche costituisce il diritto e sono caratterizzate dalla coattività detta anche obbligatorietà : se non rispettiamo le norme veniamo sottoposti ad una sanzione, che ha tre tipi di funzione: Punitiva quando si deve punire la persona che ha trasgredito alla norma, Preventiva che serve per prevenire i comportamenti illegali e Riparatrice che consiste nell'obbligare il responsabile di una violazione a ripararne le conseguenze.

Abbiamo tre tipologie di sanzioni che sono:

- Detentive quando privano una persona della libertà personale ad esempio la reclusione in carcere.
- Pecuniarie se comportano il pagamento di una somma di denaro come le multe o le ammende.
- Restrittive quando consistono in limitazioni di determinate libertà ad esempio il ritiro del passaporto.

Le sanzioni si distinguono inoltre in penali, civili ed amministrative.

Altro carattere delle norme giuridiche è la generalità che consiste nel fatto che le norme non sono rivolte ad un singolo individuo ma a tutti i componenti della società.

Abbiamo poi l'astrattezza per cui le norme si riferiscono a fatti ipotetici e futuri, la bilateralità perché avremo due soggetti uno in situazione di svantaggio e uno di vantaggio nei confronti dell'altra, e infine l'esteriorità per cui le norme si riferiscono ai comportamenti esterni degli individui a prescindere dai loro sentimenti.

Ci sono diverse tipologie di norme e sono le norme derogabili e inderogabili e si differenziano perché le inderogabili non possono essere modificate nel contenuto mentre le derogabili possono essere modificate nel rispetto di determinati limiti.

In base alla loro forma le norme possono essere scritte o non scritte, le seconde vengono chiamate consuetudini che si basano su comportamenti ripetuti nel tempo con la convinzione che siano leggi.

Mentre con riferimento al loro contenuto le norme possono essere permissive quando concedono ai destinatari determinati diritti. Proibitive quando contengono un divieto e Precettive quando impongono determinati comportamenti

Abbiamo poi il diritto positivo e il diritto naturale. Il diritto positivo indicano le norme poste dallo stato e sono l'insieme delle norme giuridiche che sono in vigore in uno stato in un determinato momento storico. Mentre il diritto naturale è il complesso delle norme ideali proprie della natura dell'uomo.

Il diritto infine e diviso in diritto privato quando regola il rapporto tra due soggetti privati e diritto pubblico quando si ha un rapporto con enti pubblici. Il diritto privato si distingue in diritto civile e diritto commerciale, mentre il diritto pubblico in costituzionale, amministrativo, penale e processuale.

Registrati via email