Sintesi - "La nascita dello stato moderno"


Lo stato moderno ebbe origine in Europa alla fine del medioevo, quando la società feudale inizia a disgregarsi con l'avvento delle monarchie (mónos = solo, unico e árchō = governare, comandare)nazionali in Francia, in Spagna e in Inghilterra. I sovrani infatti riuscirono allora a imporre la loro autorità sui feudatari e dotarsi di quelle strutture organizzative che saranno proprie degli stati attuali. Mentre prendevano forma e consistenza gli stati nazionali, i sovrani europei riuscivano a sciogliere i nodi che li legavano all'imperatore o al papa, le due grandi autorità universali del passato, e a ottenere una completa indipendenza nel campo della politica estera. Ma andiamo un passo indietro: prima della nascita dello stato moderno abbiamo detto che esisteva una società fondata sul feudalesimo...ma che cos'è il feudalesimo?? Il fondatore di questo sistema è Carlo Magno che si fece incoronare imperatore pensando che lui era stato scelto da Dio per guidare il vasto impero. Ed è cosi che nasce il Sacro Romano Impero, dove l'elemento che accomunava tutto il popolo era la religione cristiana che tutti li professavano. Carlo Magno per tenere compatto tutto il vasto territorio introdusse un nuovo metodo, quello di cedere o distribuire a delle persone imparentate a lui o di cui lui si fidava ciecamente delle parti di territorio denominate poi feudi. Esse potevano gestire la parte di territorio autonomamente mentre le attività più faticose venivano affidate ai servi della gleba che essendo molto poveri si accontentavano di svolgere questi umili lavori. Importante dire che le norme decise dai feudatari erano orali e non scritte. Questo periodo poi fu un periodo di decadenza e di regressione economica poiché essa era molto chiusa e soprattutto molto agricola, questo non permetteva di avanzare ma ottenere l'effetto contrario cioè quello di regredire. Inoltre i feudatari dovevano pagare le tasse all'imperatore, infatti il rapporto tra essi non era più di fedeltà. Attraverso lotte e conflitti, i feudi diventarono sempre più grandi fino a trasformarsi in veri e propri stati assoluti denominati poi monarchie.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email