blakman di blakman
VIP 9176 punti

L'uguaglianza

La Costituzione,che come sappiamo è la legge fondamentale del nostro Paese stabilisce un altro valore molto importante su cui si regge la umana convivenza.
L'articolo 3 dice:"Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge...".
Ma cosa significa che gli uomini sono uguali?
In effetti gli uomini sono molto diversi tra loro,non solo per le loro condizioni personali ma anche per la loro situazione sociale.Eppure si può capire meglio quanto affermato dall'articolo 3 della Costituzione se si riflette sul suo significato;in altre parole la legge fondamentale del nostro paese vuole far comprendere che:
1-tutti i cittadini sono ugualmente degni di rispetto;
2-tutti devono ubbidire alle leggi nello stesso modo;
3-tutti possono prendere parte alle decisioni che riguardano la vita del Paese.
Alcune persone,però,non sono capaci di far valere i propri diritti perché, per mancanza di un minimo di istruzione, non sanno esporre le proprie ragioni né difendere i propri interessi; alla base delle disuguaglianze sociali, infatti, ci sono quasi sempre la povertà e la mancanza di istruzione, due mali che vanno spesso a braccetto. Quindi, per correggere le ingiustizie è necessario che lo Stato garantisca ai meno ricchi il diritto all'istruzione,se esso non è in grado di eliminare le grandi disuguaglianze nella distribuzione delle ricchezze tra i cittadini. Più precisamente,la giustizia è la volontà di riconoscere il diritto di ognuno attraverso l'attribuzione di quello che gli spetta.

Registrati via email