Ominide 13147 punti

L'integrità fisica: In tutti i Paesi dell'Unione europea, l'integrità fisica è tutelata dalle norme penali che puniscono le lesioni personali (fino al caso estremo dell'omicidio). ll Codice penale italiano, trattando dell'integrità fisica, distingue tra lesione personale grave e gravissima. L'art. 583 Cod. pen. stabilisce che «la lesione personale è grave, e si applica la reclusione da 3 a 7 anni, se dal fatto deriva:
- una malattia che metta in pericolo la vita della persona offesa;
- l'indebolimento permanente di un senso o di un organo».
Lo stesso art. 583 Cod. pen. afferma che «la lesione personale è gravissima, e si applica la reclusione da 6 a 12 anni, se dal fatto deriva:
- una malattia certamente o probabilmente insanabile;
- la perdita di un senso;
- la perdita di un arto o una mutilazione che renda l'arto inservibile, ovvero la perdita dell'uso di un organo o della capacità di procreare.

In questi casi è previsto anche un risarcimento dei danni subiti a causa delle lesioni personali; tale cifra è naturalmente in relazione alla gravita della lesione subita.
L'integrità psichica:L'art. 3 Carta UE precisa che deve essere tutelata anche l'integrità psichica di ogni individuo. Il concetto di "integrità psichica» è di difficile interpretazione: sicuramente la Carta UE fa riferimento non solo alla salute mentale, ma anche a una situazione di serenità psicofisica e di un buon rapporto con l'ambiente in cui viviamo, che è più difficile da raggiungere.

Registrati via email