Ominide 6208 punti

Le funzioni del Governo


Le funzioni

Il Governo svolge funzioni politiche e amministrative, tra cui distinguiamo:

• le funzioni proprie del potere esecutivo, che riguardano l'attuazione delle leggi con l'emanazione dei relativi regolamenti esecutivi; la realizzazione del programma politico; la funzione amministrativa con la gestione degli uffici della Pubblica amministrazione;
• le funzioni eccezionali, che riguardano l'esercizio della funzione legislativa, ma solo entro i limiti e nei casi determinati tassativamente della Costituzione.


La funzione esecutiva

L'attività ordinaria del Governo prevede l'emanazione di regolamenti, solitamente denominati decreti, prodotti o dall'intero Governo o dai singoli ministri per la materia di loro competenza. Si tratta di fonti secondarie edl diritto che servono a dare attuazione e a integrare le disposizioni legislative, a regolare l'organizzazione amministrativa o a disciplinare materie non riservate alla legge dalla Costituzione.


La funzione amministrativa

Al Governo spetta la gestione degli uffici della Pubblica amministrazione e l'emanazione di tutti gli atti necessari al suo funzionamento. Per esempio, nel rispetto della Costituzione e delle leggi, spetta al ministro dell'Istruzione, università e ricerca dare disposizizioni in materia di ordinamento scolastico o di scansione dei programmi scolastici, o al ministro dell'Interno emanare provvedimenti in materia di ordine pubblico.
Manifestazione tipica dei poteri di indirizzo e coordinamento del Governo si rinviene nelle direttive che il Presidente puo' sottoporre all'attenzione del Consiglio dei ministri per indirizzare l'attività amministrativa verso obiettivi coerenti con l'azione di Governo; in questo caso i destinatari sono vincolati al loro raggiungimento.
Il Governo non esercita soltanto poteri normativi, ma ha anche il compito di nominare i dirigenti o funzionari degli enti pubblici o di alcuni organi ausiliari dello Stato, quali il Consiglio di Stato o la Corte dei conti.


La funzione politica

Viene esercitata dal Governo in accordo con il Parlamento e determina le scelte dei modi e dei mezzi con cui concretamente si intende governare il Paese. In questo ambito l'area di maggiore importanza è quella economico-finanziaria e negli accordi internazionali sia necessario che le Camere autorizzino o approvino con apposite leggi quanto presentato dal Governo. E' il caso della cosiddetta legge finanziaria, dalla cui approvazione dipende la politica economica del Governo e che viene presentata annualmente alle Camere; da essa dipenda la maggior parte delle azioni di Governo.

Articolo 80
"Le Camere autorizzano con legge la ratifica dei trattati internazionali che sono di natura politica, o prevedono arbitrati o regolamenti giudiziari, o importano variazioni del territorio od oneri alle finanze o modificazioni di leggi."

Articolo 81
"Le Camere approvano ogni anno i bilanci e il rendiconto consuntivo presentati dal Governo.
L'esercizio provvisorio del bilancio non pu? essere concesso se non per legge e per periodi non superiori complessivamente a quattro mesi.
Con la legge di approvazione del bilancio non si possono stabilire nuovi tributi e nuove spese.
Ogni altra legge che importi nuove o maggiori spese deve indicare i mezzi per farvi fronte."

Registrati via email