Il giudice di pace


L'organizzazione della giustizia comprende anche il giudice di pace, il quale ha competenze sia in materia Penale sia in quella Civile.

Il giudice di Pace è:
-giudice monocratico;
-magistrato onorario; (non di carriera)
Esso esercita la giurisdizione sia Civile che Penale.

Per essere giudice di pace è necessario avere:
-l'età compresa fra 30 e 70 anni; (compiuti i 70 anni si ha la cessazione dell'incarico)
-possedere provate conoscenze giuridiche.
Questi giudici vengono nominati dal Presidente della Repubblica dopo la deliberazione del Consiglio superiore della Magistratura, l'incarico dura 4 anni ed è rinnovabile una sola volta.

Il giudice di pace in materia civile, decide per le controversie di modesto rilievo.
E' possibile inoltre fare il ricorso in appello al tribunale, quando si è contrari alla sentenza del giudice.
Nelle cause di valore non superiore a 1062.91 €, il giudice di pace decide secondo equità, in tal caso il ricorso alla Corte di Cassazione è ammesso.

Il giudice di pace in materia Penale, non può comminare al colpevole una pena detentiva, può applicare invece:
-una sanzione pecuniaria
-permanenza domiciliare (obbligo di rimanere nella propria abitazione il sabato e la domenica)
-lavoro di pubblica utilità
E' possibile fare ricorso in appello.

Registrati via email