Diritto


Studiare diritto significa individuare quelle regole che dobbiamo seguire per una pacifica convivenza.
Un esempio è il rispetto delle regole della scuola. Il diritto inoltre si ripartisce in varie branche come per esempio il diritto penale, il diritto pubblico, il diritto privato. Diritto significa anche rispetto.

Esistono due tipi di regole:
Morali:ovvero forme di rispetto arcaiche che, se non rispettate, non incorrono in una sanzione.
Giuridiche:regole da seguire imposte dallo stato e, se non rispettate, incorrono in una sanzione
Esempi:
Morali:stretta di mano, non buttare carte a terra
Giuridiche: non rubare, non uccidere
Il diritto serve per spiegare le regole che ci permettono di vivere pacificamente e sono decisive per spiegare il modo di vivere di tutti noi.le leggi esistono per vivere pacificamente non far commettere reati verso altri come rubare o uccidere e in parole povere garantire una vita migliore e risolvere i conflitti che possono sorgere fra le persone.

Le regole da seguire per risolvere problemi giuridici fra persone sono contenute nella costituzione e nell ordinamento giuridico, ovvero l'insieme delle regole. Le norme giudiche sono costituite dal precetto, ovvero il rispetto della legge e dalla sanzione, ovvero la punizione per il non rispetto della legge.
Le sanzioni possono essere civili(risarcimento danni), penali(limitazioni della libertà) o amministrative(multe e pagamenti)

Esistono anche diritti soggettivi attribuiti ai soggetti di diritto nel loro interesse.

Un altro tipo di diritto è il diritto oggettivo, delle norme giuridiche che definiscono i rapporti di un determinato stato-comunità .

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email