Ominide 53 punti

Diritti della personalità (2)

Le persone fisiche costituiscono l’oggetto di alcuni diritti che vengono chiamati diritti della personalità.
I diritti della personalità riguardano le caratteristiche essenziali di una persona e sono riconosciuti a tutti gli individui.
Essi rientrano fra i diritti inviolabili dell’uomo e sono garantiti da una protezione penale e da una protezione civile.

• DIRITTO ALLA VITA: è un diritto indisponibile (intrasmissibile) da parte della persona che ne è titolare. La legge punisce, anche se con una pena meno grave, l’omicidio del consenziente.

• DIRITTO ALL’INTEGRITÀ FISICA: è un diritto indisponibile. La legge vieta gli atti di disposizione del proprio corpo quando producono una diminuzione permanente dell’integrità fisica oppure quando sono contrari alla legge.
Gli atti di disposizione del proprio corpo devono essere sempre a titolo gratuito e sono consentiti:

- donazioni di sangue;
- trapianto di un rene;
- disposizioni di parti del fegato.
Da un cadavere, è possibile il prelievo per qualsiasi organo, ad eccezione di quelli vietati dalla legge e a condizione che il defunto non abbia dichiarato in vita di essere contrario alla donazione degli organi.

• DIRITTO AL NOME: ogni persona ha diritto all’uso esclusivo del proprio nome. Ogni persona può compiere:
- azione di reclamo: qualora altre persone contestino il suo diritto di utilizzare legittimamente un determinato nome;
- azione di usurpazione: uso indebito del nome in modo da danneggiare la persona.

• DIRITTO ALL’IMMAGINE: può essere riprodotta l’immagine di una persona soltanto con il consenso dell’interessato.
Non è necessario il consenso nel caso di:
- persona famosa e/o personaggio pubblico;
- necessità di giustizia o polizia;
- scopi scientifici, didattici, culturali;
- avvenimenti che si sono svolti in pubblico.
L’esposizione dell’immagine di una persona non può mai avvenire quando arrechi un pregiudizio all’onore o alla reputazione.

• DIRITTO ALLA RISERVATEZZA: ogni persona deve dare un consenso esplicito al fine del trattamento dei dati personali.

• DIRITTO ALL’ONORE: ogni persona ha diritto all’onore e alla reputazione. Nel caso di una lesione dell’onore/reputazione fatta attraverso i mass-media, la persona può ottenerne la rettifica.

Registrati via email