Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Diritti della personalità

appunto sui diritti della personalità

E io lo dico a Skuola.net
I DIRITTI DELLA PERSONALITÀ
La persona umana viene tutelata dall’ordinamento giuridico; in primo luogo vi sono le garanzie costituzionali nella sfera dei diritti inviolabili dell’uomo. In secondo luogo vi è l’impegno dello Stato a favorire lo sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione all’organizzazione politica, economica e sociale, rimuovendo gli ostacoli che pregiudicano l’uguaglianza (art. 3 comma 2). Altri impegni costituzionali sono volti alla tutela del paesaggio e del patrimonio storico della Nazione, alla tutela della salute, alla possibilità di assicurare l’istruzione inferiore. In terzo luogo vi sono una serie norme di diritto pubblico e in particolare di diritto penale mediante le quali lo Stato mira a proteggere l’individuo.
I diritti della personalità sono diritti assoluti che si acquistano automaticamente con la nascita e si perdono solo con la morte; questi sono indisponibili ed intrasmissibili agli eredi. Non sono patrimoniali ma possono essere risarciti patrimonialmente.
I diritti della persona si esplicano in:
· individualità o identità della persona: ogni persona ha diritto a non vedersi disconosciuta la paternità delle proprie azioni e a non vedersi riconosciuta quella delle azioni di altri; a questo proposito si parla di tutela del diritto al nome [Art. 7 codice civile] e del diritto allo pseudonimo [Art. 9 codice civile]; possiamo considerare tra questi anche il diritto al trattamento dei dati personali che rientra nella tutela alla riservatezza cd. privacy; infatti la disciplina della protezione dei dati personali attribuisce a ciascun individuo un diritto all’autodeterminazione informativa (consenso per il trattamento dei dati).
· inviolabilità fisica della persona: la Costituzione Italiana tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e garantisce cure gratuite agli indigenti[art 32 Cost]; come conseguenza esiste il diritto di esercitare ogni legittima difesa contro ogni aggressione e il diritto di pretendere un risarcimento danni alla persona per effetto di atti lesivi del bene della vita e dell’incolumità personale; nessuno può essere obbligato ad una cura se non per disposizione di legge [art 32 Cost]; ma un trattamento sanitario può diventare obbligatorio se si tratta di neutralizzare una malattia pericolosa per le sorti della collettività; tuttavia è previsto un indennizzo a favore dei soggetti che siano danneggiati da complicazioni derivanti da vaccinazioni obbligatorie; sono vietati gli atti di disposizione del proprio corpo che causino una permanente diminuzione dell'integrità fisica (espianto di un organo)[Art. 5 codice civile];successivamente con una legge del 99 si stabilisce che il prelievo degli organi e tessuti può essere effettuato solo se nel soggetto è stata accertata la morte (cessazione irreversibile di tutte le funzioni dell’encefalo).
· integrità morale: diritto all'onore (risarcimento danni morali) ed alla riservatezza [Art. 2 Cost]; diritto alla propria immagine (non solo le sembianze fisiche ma anche le caratteristiche individuali che possono risultare da rappresentazioni); non può essere utilizzata se non con autorizzazione [art. 10 cod. civ]; cessano con l’intervento del giudice che dispone il risarcimento del danno; non occorre il consenso per le persone note in cerimonie pubbliche.
Contenuti correlati
Accedi con Facebook
Registrati via email