Modi di acquisto della cittadinanza italiana

La cittadinanza italiana può essere acquistata:
1-originario o per nascita:
· Ius sanguinis: diritto di sangue
· Ius soli: diritto di suolo/territorio, solo nati da genitori ignoti o apolidi*
2-derivato:
· residenza: chi nasce in Italia da genitori stranieri e vi risiede fino a 18 anni
· adozione: lo straniero che viene adottato da cittadini italiani
· matrimonio: straniero che sposa un cittadino italiano dopo due anni dal matrimonio se risiedono in Italia e dopo tre anni se non risiedono
· naturalizzazione: straniero UE che lavora in Italia da quattro anni, straniero non UE dopo dieci anni
· eccezioni: stranieri con genitori o avi cittadini italiano per nascita

* apolidi: senza cittadinanza

Nel 1992 è stato firmato il trattato di deastricht ed è stata istituita la cittadinanza europea per tutti i cittadini degli stati membri.

Art. 48 della costituzione italiana
Sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età.
Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico.
La legge stabilisce requisiti e modalità per l'esercizio del diritto di voto dei cittadini residenti all'estero e ne assicura l'effettività. A tale fine è istituita una circoscrizione Estero per l'elezione delle Camere, alla quale sono assegnati seggi nel numero stabilito da norma costituzionale e secondo criteri determinati dalla legge.
Il diritto di voto non può essere limitato se non per incapacità civile o per effetto di sentenza penale irrevocabile o nei casi di indegnità morale indicati dalla legge.

Il diritto di voto ce l'hanno solo le persone con la cittadinanza italiana.
Il voto è:


    personale: deve votare solo la persona stessa a meno che non si ha un handicap

      libero: ognuno deve essere libero di votare o di non farlo

        uguale: tutti i voti hanno lo stesso valore, cioè uno

          segreto: il voto è segreto e si vota in cabine apposite



Registrati via email