Habilis 1829 punti

Il caposcalo

Il caposcalo fa parte del personale non navigante, il suo compito è migliorare l’efficienza organizzativa di servizi, delle strutture a terra e di scalo ed instaurare un clima di collaborazione tra impresa di trasporto e autorità aeroportuali.
All’interno dell’A/P rappresenta l’esercente.
Requisiti:
- scuola media superiore;
- aver esercitato funzioni di pilota civile (brevetto di linea);
- ufficiale militare pilota in congedo.

I compiti del caposcalo
Compilare i documenti doganali e sanitari (a terra), firmare il Q.T.B. dove c’e scritto l’integrità e l’efficienza dell’A/M, organizzare l’elenco dei passeggeri, e altre operazioni.

Le nuove figure tecniche
Flight operations officer: è un comandante scelto in base all’esperienza, che ha il compito di organizzare il volo nel meglio possibile ed è responsabile dell’addestramento dei piloti e dei loro gradi.

Flight dispatcher officer: organizza e attua le procedure operative a terra:
- mettere al PC il piano di volo;
- scegliere la rotta del viaggio;
- determinare la quantità di carburante necessario;
- scegliere A/P alternati;
- fare un briefing pre-volo.

Il coordinatore dei servizi di rampa dirige le operazioni durante la sosta degli A/M nella piazzola.
La sosta varia dal tipo di A/M (grande A/M-lunga sosta, piccolo A/M-corta sosta).
I passeggeri scendono e quando l’A/M è vuoto:
- gli addetti alla pulizia, puliscono l’A/M;
- le autobotti effettuano il rifornimento;
- i tecnici controllano la strumentazione.
Concluse queste operazioni l’A/M è pronto per l’imbarco, qui il coordinatore dei servizi di rampa effettua il centraggio, cioè regola le merci, oggetti, e pasti nell’A/M senza sbilanciarlo, se no potrebbe compromettere un maggior consumo di carburante nel volo e quindi potrebbe mettere a rischio la sicurezza del volo.

Registrati via email