kli di kli
Genius 21785 punti

Capacità giuridica e capacità d'agire

Capacità giuridica

È la capacità di essere titolari di diritti e doveri. È riconosciuta dall’ordinamento a tutti gli individui, senza distinzione di età, sesso, lingua, religione o altro. Si acquista al momento della nascita e si perde solo con la morte.

- Diritti
Situazione giuridica attiva (positiva) in base alla quale un soggetto esercita una pretesa nei confronti di un altro soggetto.

- Doveri e obblighi
Situazioni giuridiche passive. I doveri sono una situazione giuridica passiva in base alla quale un soggetto deve astenersi dal compiere un comportamento vietato da una norma giuridica. Gli obblighi sono una situazione giuridica passiva in base alla quale un soggetto deve tenere un certo comportamento nei confronti di un altro soggetto imposto da una norma giuridica.

Capacità d’agire
È la capacità di esercitare con il proprio volere il contenuto dei propri diritti e si acquista solo con la maggiore età.
Ci sono dei casi in cui viene tolta, parzialmente o totalmente la capacità di agire.

Interdizione
Privazione totale della capacità d’agire. Ne esistono due tipi:
- legale, così chiamata perché deriva dalla legge. Si ha nei casi di persone condannate a una pena detentiva che va dai 5 anni fino all’ergastolo. Dura per tutta la durata della pena ed è una forma di punizione e prevede la nomina di un tutore;
- giudiziale, così chiamata perché deriva dal giudice. Si ha nei casi di persone che vengono dichiarate, a causa di malattie mentali, incapaci di intendere e volere. Ha durata indefinita ed è una forma di protezione. Anche questo caso prevede la nomina di un tutore.

Inabilitazione
Privazione parziale della capacità di agire. Si ha nei casi di patologie mentali meno gravi (rispetto a quelle che danno luogo a interdizione), casi di cecità o sordomutismo (senza che i soggetti abbiano ricevuto un’adeguata educazione), abuso di sostanze alcoliche o stupefacenti. L’inabilitato, poiché ha una limitata capacità d’agire può compiere solo gli atti di ordinaria amministrazione (cioè atti che non comportano grosse variazioni al patrimonio).

Registrati via email