Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Canto 2 Purgatorio - Riassunto

Riassunto del secondo canto del Purgatorio della Divina Commedia di Dante Alighieri

E io lo dico a Skuola.net
Secondo canto
Mentre i poeti si volgono ansiosi, indecisi sulla via da seguire, vedono apparire sulla superficie del mare un lume che avanza rapidamente, rivelandosi come una macchia bianca sempre più luminosa. Virgilio fa inginocchiare Dante, avvertendolo che si trovano alla presenza del primo angelo del Purgatorio, che guida la navicella senza alcun bisogno di mezzi umani. L’angelo nocchiero, che ha il compito di traghettare le anime, le deposita ora sulla spiaggia. Queste, ignare del luogo, chiedono informazioni ai due poeti, ma Virgilio spiega la loro identica condizione. Alcuni spiriti si accorgono con stupore che Dante è ancora col corpo. Un’anima della folla accalcatasi intorno a Dante lo riconosce: è Casella, musico amico di Dante, che cerca inutilmente di abbracciarlo e poi gli chiede il conforto di una delle sue canzoni. Le anime sostano estasiate, ma sopraggiunge Catone, che le rimprovera aspramente e le incita ad affrettarsi verso la purificazione.
Contenuti correlati
Registrati via email