Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Canto 10 Purgatorio - Riassunto

Riassunto del decimo canto del Purgatorio della Divina Commedia di Dante Alighieri

E io lo dico a Skuola.net
CANTO X
Varcata la porta del Purgatorio, Dante non si volge indietro.Egli ode solo lo stridio mentre si chiude e il canto del Te Deum provenire dall'interno.Si avvia quindi con Virgilio per uno stretto e tortuoso sentiero in salita scavato nella roccia.Essi giungono infine in un ripiano deserto dopo che è gia tramontata la luna e si fermano,incerti sulla via da prendere.La larghezza della cornice è tre volte il corpo umano e sembra uguale in tutti i punti.La parete interna del monte è di marmo candido,intagliata di bassorilievi di una tale bellezza da apparire opera di un'arte sovrumana.In essa sono scolpiti esempi di umiltà.Per primo ,la scena dell'Annunciazione dellArcangelo Gabriele alla Vergine;a destra ecco l'umile salmista Davide ,fra una calca di popolo ,presso l'Arca Santa.Egli si umilia davanti a Dio danzando con la veste alzata,fra le nubi dell'incenzo,mentre sua moglie Micol lo guarda con aria di disprezzo.Ancora a destra è scolpito l'imperatore Traiano,che ascolta con una vedovella piangente,mentre chiede giustizia per suo figlio ucciso.Fra schiere di cavalieri e uno sventolio di stendardi,pare che l'Imperatore,con un atto generoso, la accontenti.Ed è il prodigio di una scultura che riesce anche ad esprimere i dialoghi,come solo Dio poteva fare.Intanto da sinistra avanza una schiera di anime.Il poeta triste ammonisce i lettori affinchè non si scoraggino dal proposito della penitenza.Le pene del Purgatorio,non dureranno oltre il giorno del Giudizio Universale,e poi ci sarà la beatitudine.Dante cerca di distinguerli,ma i superbi non sembrano nemmeno figure umane.Sotto il pesante fardello,si battono il petto ,e Dante li guarda e esorta gli uomini ad non insuperbirsi per cose vane,senza considerare che il corpo è un involucro senza valore.L'anima,invece,dovrà un giorno presentarsi al giudizio di Dio.i superbi,schiacciati,chi più chi meno,camminano curvi e qualcuno,all'estremo delle energie,sembra non resistere più al dolore.
Registrati via email
Skuola University Tour 2014