Ominide 50 punti

Differenze e analogie tra Inferno e Purgatorio

1. Nell’Inferno la pena è eterna e suscita la disperazione dei dannati mentre nel purgatorio la pena è considerata come espiazione dei peccati perciò il dolore si attutisce nella speranza della salvezza;
2. La pena aumenta e si fa più dolorosa a mano a mano che si scende verso il basso inferno dove sta Lucifero, nel Purgatorio invece la pena diventa più lieve salendo verso il paradiso terrestre;
3. La pena suscita il terrore e il peccatore rimpiange la vita terrena nell’Inferno, al contrario, nel Purgatorio, la pena è necessaria per espiare e purificare l’anima quindi i peccatori accettano con pazienza le pene. Le anime del Purgatorio, inoltre ricordano la vita terrena, ma non con rimpianto perché sono coscienti del fatto che saliranno tra i beati
4. I dannati si lamentano, imprecano, bestemmiano e maledicano parenti e amici perché si sentono inchiodati eternamente al loro peccato mentre le anime del Purgatorio sentono rimorso per le colpe commesse ed esaltano esempi di virtù e colpe punite;
5. Il paesaggio infernale è orrido: un abisso di tenebre eterne talvolta rischiarate dai riverbi di fiamme, al contrario, il Purgatorio è una montagna che dalla terra si eleva verso il cielo: il paesaggio è sereno, il sole lo allieta di giorno e le stelle vi risplendono di notte;
6. Nell’Inferno non c’è pace, né carità, né amicizia fra i dannati, c’è solo odio, idifferenza e malizia, nel Purgatorio regna la legge dell’amore: le anime sono legate da sentimenti di carità, fratellanza e solidarietà

Registrati via email