blakman di blakman
VIP 9176 punti

Testo:

«Perfetta vita e alto merto inciela
donna più sù», mi disse, «a la cui norma
nel vostro mondo giù si veste e vela,
100 perché fino al morir si vegghi e dorma
con quello sposo ch'ogne voto accetta
che caritate a suo piacer conforma.
Dal mondo, per seguirla, giovinetta
fuggi'mi, e nel suo abito mi chiusi
105 e promisi la via de la sua setta.
Uomini poi, a mal più ch'a bene usi,
fuor mi rapiron de la dolce chiostra:
Iddio si sa qual poi mia vita fusi.

Commento:

Nei cieli del Paradiso Dante ha disposto le anime dei beati in corrispondenza agli influssi che, secondo la scienza del Medioevo, determinavano i diversi pianeti di ciascun cielo. Anche la Luna era ritenuta un pianeta il cui influsso determinava un temperamento poco saldo,incostante: infatti, in questo cielo, il piu basso di tutti, si trovavano gli spiriti"mancanti", le anime di quei beati che in vita avevano fatto voto di castita entrando in un ordine monastico, ma che poi,pur non avendone alcuna colpa, mancarono ai propri voti. A Dante e Beatrice, ascesi a questo cielo, appare la schiera dei beati, i quali hanno un aspetto cosi sfocato ed indistinto che Dante cade nell'errore di crederli, immagini riflesse in uno specchio. Sollecitato poi da Beatrice,si rivolge a quelle anime.

Registrati via email