Genius 3813 punti

Vita Nova

Vita nova è il titolo della raccolta delle poesie giovanili di Dante che sta a significare “vita giovanile” o “vita rinnovata”: entrambi i significati possono coesistere, in quanto il poeta parla delle sue prime esperienze d’amore e del modo in cui l’amore ha trasformato la sua vita. L’amore è qui rappresentato secondo le concezioni del gruppo di poeti-filosofi che diedero vita al movimento del Dolce Stil Novo: l’apparizione della donna amata è quasi una visione, una manifestazione del soprannaturale; l’amore dimora solo nel cuore delle persone di nobili sentimenti; la poesia deve tessere le lodi della donna, perché questa è l’essere perfetto, un angelo sulla terra. Nella Vita Nova Dante narra, in chiave molto spiritualizzata, il suo innamoramento per Beatrice, la giovane donna da lui incontrata per la prima volta a nove anni, poi rivista a diciotto anni (si tratta di date simboliche basate sul numero sacro del tre, che compare anche nella Divina Commedia), e amata per tutta la vita, al punto che nel poema egli la immagina come la sua guida attraverso il Paradiso. Si tratta, quindi, di una sorta di autobiografia spirituale – imperniata sulla figura di Beatrice - in cui l’autore esprime con grande finezza i propri sentimenti e, implicitamente, la propria concezione della vita.
Il libretto consta di 42 capitoli, corrispondenti alle tappe del suo amore e, allegoricamente, della sua scoperta della vita; ogni capitolo è un misto di prosa e poesia, dove la prosa serve da introduzione e da commento alla poesia.

Registrati via email