blakman di blakman
VIP 9176 punti

Tanto gentil e tanto onesta pare

Questo sonetto di Dante Alighieri, è uno degli esempi più significativi della poesia del Dolce Stil Novo. Tratto dalla Vita Nova", opera mista di prosa e poesia, che narra l'amore del poeta per Beatrice. Beatrice, morta prematuramente all'età di ventiquattro anni, è raffigurata in quest'opera come la donna angelo.Infatti, secondo i principi del Dolce Stil Novo, la donna è trasfigurata ed elevata ad angelo. In questo sonetto, Dante canta Beatrice come una donna cortese, dignitosa, umile e dotata di bellezza e grazia spirituale. Il poeta paragona la sua donna a una creatura venuta dal cielo sulla terra per testimoniare la grazia divina. L'apparizione di Beatrice produce, in chi li contempla, incapacità di parlare, senso di dolcezza e di gioia, senso di simpatia e desiderio di amore spirituale.
Notiamo immediatamente che la forma del sonetto,rispetto ai componimenti dei trovatori e dei poeti della scuola siciliana, è nuova e dolce, non artificiosa e fine a se stessa; è infatti regolare e piana nella sintassi,armoniosa nei suoni,fluida e pacata nel ritmo

Ben si comprende, al termine della lettura, che Beatrice non si può raggiungere fisicamente,ma solo attraverso la nobiltà e la gentilezza dell’animo.

Registrati via email